· Città del Vaticano ·

Il Vangelo in tasca

Dio è così

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 maggio 2021

La festa che celebriamo oggi ci invita a contemplare con umiltà il mistero del nostro Dio: il mistero della Santissima Trinità.

Un solo Dio in tre Persone.

C’è una pagina molto bella di san Colombano, che ci può aiutare non tanto a comprendere il mistero, quanto a meditare la grandezza di questo mistero: «Nessuno presuma di investigare i misteri incomprensibili di Dio: che cosa sia, come sia, dove sia. Questi sono misteri ineffabili, inscrutabili, impenetrabili. Devi credere questo solo, però con tutta la forza del tuo cuore: che Dio è così , come è sempre stato e come sempre sarà, perché è immutabile».

Chi di noi è capace di rispondere alla domanda: chi è Dio? Non serve studiare, investigare. Dio è! Possiamo solo adorare il mistero.

Continua ancora san Colombano: «Se qualcuno vuol conoscere quello che deve credere, deve rendersi conto che non potrà capire di più parlandone, che credendo. La conoscenza di Dio, infatti, quanto più viene discussa, tanto più sembra allontanarsi da noi». Allora, non sprechiamo tempo in approfondimenti teologici. E pensiamo alla dolce verità che ci ricorda san Paolo nella seconda lettura: abbiamo un Dio al quale possiamo rivolgerci con il tenero nome di “papà”.

Abbiamo un Dio che è padre. Un Dio che vuole rivelarsi a noi perché ci ama. Un Dio che ci invita a diventare simili a lui, lasciandoci sempre liberi. Un Dio mistero; ma un Dio-Amore!

di Leonardo Sapienza