· Città del Vaticano ·

PER LA CURA DELLA CASA COMUNE
Un evento internazionale ad Aquileia, in Friuli-Venezia Giulia

Per il rinnovamento dell’Ospedale Laudato si’
di Rumbek in Sud Sudan

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 maggio 2021

In occasione della Settimana Laudato Si ' (16-24 maggio), culmine dell'”Anno Speciale Laudato Si’” (maggio 2020-maggio 2021) istituito da Papa Francesco, la città di Aquileia ospiterà “1 Health 4 All”, un evento per approfondire la riflessione sulla connessione tra salute globale, sviluppo equo ed ecologia integrale, che si terrà, dalle 16 alle 19, nella basilica di Santa Maria Assunta, e sarà registrato e trasmesso dalla televisione italiana e dai media vaticani. L'evento è organizzato dalla Commissione vaticana Covid-19 del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale in collaborazione con Paolo Petiziol e con l'Associazione Mitteleuropa ed è reso possibile grazie al generoso supporto di diverse diocesi, della città di Aquileia, di Ente Friuli nel Mondo, della Regione Friuli Venezia-Giulia, di Intesa SanPaolo, di Promoturismo FVG, Snam, con la partecipazione, in qualità di guest speaker, di Fiat.

Nel corso dell’appuntamento si terranno interviste e interventi di attivisti, artisti e leader di fama mondiale del settore sanitario, finanziario, politico e ambientale, tra cui Bernice A. King, Ceo del King Center e figlia più giovane del leader dei diritti civili Martin Luther King, Jr., e Coretta Scott King; Andrew Morlet, Ceo della Ellen MacArthur Foundation; l'attrice e attivista Sharon Stone; e Tawakkol Karman, Premio Nobel per la Pace, giornalista, politico e attivista per i diritti umani.

L’evento sarà caratterizzato, sotto la direzione artistica del maestro Claudio Mansutti, anche da un concerto operistico eseguito dal tenore Francesco Grollo accompagnato dall'Orchestra Filarmonica FVG. Diretto da Paolo Paroni, Grollo eseguirà brani come "Ave Maria" di C. Gounod; "Nessun dorma"; "Mattinata" di L. Leoncavallo e "Panis Angelicus". Oltre al concerto musicale, che riflette la tradizione artistica italiana, l'evento sarà caratterizzato dal dono di un'opera d'arte digitale creata da una intelligenza artificiale al fine di unificare le testimonianze dei partecipanti e il loro contributo ai principi della Laudato Si' in un'unica immagine.

Momento fondamentale della serata sarà inoltre la celebrazione del rinnovo dell'ospedale di Rumbek in Sud Sudan, da parte della ong italiana Medici con l'Africa Cuamm e la sua riconferma come “Ospedale Laudato Si'” . La ong lavora per rafforzare i sistemi sanitari nell'Africa subsahariana e la sua missione è sostenere il diritto universale alla salute e promuovere i valori della solidarietà internazionale, della giustizia e della pace. Il rinnovamento dell'”Ospedale Laudato Si’” è orientato in particolare a migliorare l'assistenza a madri e bambini e a rendere più semplici azioni concrete e locali che possono essere intraprese per affrontare le sfide globali che la lettera enciclica Laudato Si' di Papa Francesco esamina nell’ambito di uno sviluppo sostenibile e integrale (LS 13).

Il Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo umano integrale, cardinale Peter KA Turkson, ha osservato che «nella Laudato Si' , Papa Francesco ha invitato tutti noi, a “entrare in dialogo con tutte le persone sulla nostra casa comune ”(LS, 3)… Come membri della famiglia umana comune, siamo qui per riflettere sullo stato precario della nostra casa planetaria comune e per articolare risposte concrete per guarirla e ricostruirla».