· Città del Vaticano ·

Riunione online

Riforma e pandemia all’esame del Consiglio
di cardinali

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
07 maggio 2021

Ha discusso la metodologia di lavoro che dovrà essere implementata per la revisione e correzione di alcuni testi normativi a seguito della futura entrata in vigore della prossima costituzione apostolica — così come delle ulteriori prospettive aperte dal testo in elaborazione — il Consiglio di cardinali incontratosi nel pomeriggio di ieri, giovedì 6 maggio. Lo ha comunicato nella stessa serata la Sala stampa della Santa Sede, precisando che l’organismo si è riunito online alle 16 per via della situazione sanitaria.

Dai rispettivi Paesi di residenza si sono collegati i cardinali Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga, salesiano; Reinhard Marx; Seán Patrick O’Malley, cappuccino; Oswald Gracias; Fridolin Ambongo Besungu, cappuccino. Dal Vaticano si sono connessi i cardinali Pietro Parolin e Giuseppe Bertello e il vescovo Marco Mellino, segretario del Consiglio. Papa Francesco ha seguito i lavori, collegandosi da Casa Santa Marta.

Dopo il saluto del Pontefice, sono stati discussi alcuni temi di ordine corrente, ciascun porporato descrivendo anche la situazione della propria regione, le conseguenze economiche e sociali della pandemia da covid-19 e l’impegno della Chiesa a favore della salute, della ripresa economica e del sostegno offerto ai più bisognosi.

Le precedenti riunioni del Pontefice con i cardinali che lo aiutano nel governo della Chiesa e nella riforma della Curia romana si erano svolte nei giorni: 1-3 ottobre e 3-5 dicembre 2013; 17-19 febbraio, 27-30 aprile, 1-4 luglio, 15-17 settembre e 9-11 dicembre 2014; 9-11 febbraio, 13-15 aprile, 8-10 giugno, 14-16 settembre e 10-12 dicembre 2015; 8-9 febbraio, 11-13 aprile, 6-8 giugno, 12-14 settembre e 12-14 dicembre 2016; 13-15 febbraio, 24-26 aprile, 12-14 giugno, 11-13 settembre e 11-13 dicembre 2017; 26-28 febbraio, 23-25 aprile, 11-13 giugno, 10-12 settembre e 10-12 dicembre 2018; 18-20 febbraio, 8-10 aprile, 25-27 giugno, 17-19 settembre e 3-5 dicembre 2019.

Interrotti a febbraio 2020 proprio a causa delle misure volte a contrastare il contagio da coronavirus, gli incontri erano ripresi con la nuova formula di un solo giorno e via internet il 13 ottobre dello stesso anno, proseguendo poi il 1° dicembre 2020.

Il prossimo appuntamento è fissato per il mese di giugno.