· Città del Vaticano ·

Con la recita del Rosario Francesco avvia il mese di preghiere per la fine della pandemia

Ritorni un orizzonte
di speranza e di pace

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
03 maggio 2021

«Ritorni un orizzonte di speranza e di pace»: è l’accorata invocazione che Papa Francesco ha rivolto alla Madre di Dio aprendo con la recita del Rosario, sabato 1° maggio nella basilica Vaticana, la “maratona” orante per la fine della pandemia. Il Pontefice — che concluderà questa intensa, quotidiana, iniziativa di preghiera, in comunione con trenta santuari in tutto il mondo, lunedì 31 — ha auspicato che cresca «il senso di appartenenza a un’unica grande famiglia perché con spirito fraterno e solidale veniamo in aiuto alle tante povertà e situazioni di miseria».

Preghiera del Rosario