· Città del Vaticano ·

All’Emporio della salute della diocesi di Fabriano-Matelica

Medicine gratuite
per i più bisognosi

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
21 aprile 2021

«La sollecitudine della nostra diocesi per i sofferenti e gli ammalati testimonia l’adesione alla missione evangelica di seguire l’esempio del buon samaritano nel farsi carico di quanti patiscono la malattia e la privazione»: è quanto ha affermato monsignor Francesco Massara, vescovo di Fabriano-Matelica, in occasione della benedizione della sede dell’Emporio della salute, realizzato presso i locali della Caritas diocesana guidata da don Marco Strona.

La struttura, che va ad aggiungersi all’Emporio della carità, sarà in sostanza una “farmacia gratuita” nella quale verranno distribuiti medicinali da banco, mediante sempre previo passaggio al Centro di ascolto. I farmaci che verranno consegnati vengono forniti alla Caritas diocesana dal Banco Farmaceutico. Al momento l’apertura sarà garantita due giorni alla settimana: lunedì pomeriggio e giovedì mattina. Una sorta di mosaico, l’ha definita il presule, con la collaborazione di varie associazioni, ognuna impegnata con la propria tessera, per mettersi in rete e per fare del bene creando la grande opera della gratuità e del servizio all’altro che dà valore alla vita. Nel progetto è coinvolto anche il Lions Club di Fabriano attraverso farmacisti volontari che provvederanno alla consegna delle medicine e ad offrire consulenze professionali. «Tra gli effetti più pesanti della pandemia — ha sottolineato monsignor Massara — c’è la riduzione delle cure da parte dei soggetti economicamente più fragili». In tanti, ricorda il vescovo, «hanno rinunciato ad acquistare farmaci necessari a causa della drastica riduzione di reddito provocata dall’emergenza covid-19». Per andare incontro alle esigenze sanitarie delle fasce più povere della popolazione «la Caritas diocesana ancora una volta — ha proseguito — si impegna a soccorrere i più bisognosi attraverso l’accesso gratuito ad una serie di medicinali distribuiti dall’Emporio della salute presso la sede Caritas di via delle Fontanelle. La salute non riguarda soltanto l’integrità del corpo — ha concluso monsignor Massara — ma la dignità di tutta la persona da tutelare sempre e in ogni modo. Nessuno è solo quando una comunità sa dare prova di unità e solidarietà».

di Francesco Ricupero