· Città del Vaticano ·

«Io sono con te tutti i giorni» (cfr. Mt 28, 20) è il tema della prima giornata mondiale che si celebrerà il 25 luglio

Vicini agli anziani

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 aprile 2021

«Intende esprimere la vicinanza del Signore e della Chiesa alla vita di ciascun anziano, specialmente in questo tempo difficile di pandemia», il tema scelto da Papa Francesco per la prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, che si celebrerà il 25 luglio, xvii domenica del tempo ordinario e vigilia della memoria liturgica dei santi Gioacchino e Anna — i nonni di Gesù — nell’ambito delle iniziative per l’Anno speciale «Famiglia Amoris laetitia».

Ispirato dalle parole del Risorto ai discepoli «Io sono con te tutti i giorni» (cfr. Matteo 28, 20), il tema è stato reso noto oggi, 20 aprile, attraverso un comunicato del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita, cui è affidata l’organizzazione delle celebrazioni per il quinto anniversario dell’esortazione apostolica post-sinodale sulla bellezza e la gioia dell’amore familiare.

La scelta del tema voluto dal Pontefice, prosegue il comunicato, «è anche una promessa di vicinanza e speranza che giovani e anziani possono esprimersi a vicenda. Non solo i nipoti e i giovani, infatti, sono chiamati a farsi presenti nella vita degli anziani, ma anche anziani e nonni hanno una missione evangelizzatrice, di annuncio, di preghiera e di generazione dei giovani alla fede».

Il comunicato si conclude informando che da metà giugno, per favorire la celebrazione della Giornata nelle chiese locali e nelle realtà associative, il Dicastero proporrà alcuni strumenti pastorali disponibili sul portale internet www.amorislaetitia.va.