· Città del Vaticano ·

Doppia sconfitta per la Cdu
nelle amministrative

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
15 marzo 2021

Doppia, pesante sconfitta elettorale per l'Unione cristiano-democratica (Cdu) nelle regionali di ieri in Germania , prima tappa del ”super anno elettorale” che dovrà decidere chi guiderà il Paese dopo Angela Merkel.

Le amministrative in due Länder, il Baden-Württemberg e la Renania-Palatinato, hanno visto l’affermazione, come ampiamente previsto, i Verdi di Winfried Kretschmann nel primo Stato federato e i socialdemocratici di Malu Dreyer nel secondo.

Secondo l’emittente televisiva Zdf, nel Baden-Württemberg, Land ricco e popoloso (quasi 12 milioni di abitanti), gli ecologisti di Kretschamnn (alla guida da 10) hanno ottenuto il 31,4 per cento dei consensi (più 1,1 per cento); mentre la Cdu, che candidava Susanne Eisenmann, è crollata al 23,4 per cento (meno 3,6), il risultato peggiore della sua storia nel Land. Fra gli altri partiti, l’ultradestra di Afd si è confermata al terzo posto con l’11,9 per cento, perdendo però il 3,2 per cento delle preferenze. I Liberali ottengono l’11 per cento (più 2,7), seguiti da Linke (sinistra) con il 3,5.

In Renania-Palatinato vincono di nuovo i socialdemocratici di Malu Dreyer (da otto anni alla guida del Land) con il 35,5 per cento (meno 0,7), mentre la Cdu, con il candidato Christian Baldauf, precipita al 26,9 per cento, perdendo quasi il 5 per cento dei consensi. Ancora in calo Afd, che prende il 9,3 per cento (meno 3,3), mentre i Verdi ottengono l'8,2 per cento (più 2,9), seguiti dai liberali (5,9) e dai Freie Wähler con il 5,8 per cento (più 3,6).

Il voto nel Baden-Württemberg e nella Renania-Palatinato «dimostra che un Governo senza la Cdu è possibile in questo Paese», ha detto il vice cancelliere socialdemocratico tedesco, Olaf Scholz, commentando alla televisione i risultati delle amministrative.