· Città del Vaticano ·

A pallanuotisti di Genova

Conservare lo spirito
di squadra

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
12 marzo 2021

Papa Francesco ha incontrato, venerdì mattina, 12 marzo, nella sala Clementina, i dirigenti e i giocatori dell’Iren sporting Quinto, squadra di pallanuoto di Genova, in occasione del centenario di fondazione.

Nel saluto a braccio, il Pontefice ha ringraziato atleti e dirigenti per la visita e per il lavoro nello sport. «Io sempre dico che nello sport sono importanti due atteggiamenti — ha detto il Papa — primo, l’équipe: sempre lavorare in équipe, non da soli». Infatti, ha sottolineato, «se non c’è l’équipe, non c’è il vero sport». Invece, coloro che «vogliono fare da soli, alla fine non fanno nulla o cercano la propria immagine, e danneggiano» la squadra.

Il secondo atteggiamento è «non perdere mai lo spirito amatoriale. Il vero sport è amateur, almeno sempre conserva questo».

Infine, il Papa ha di nuovo ringraziato e impartito la benedizione, chiedendo di pregare per lui. Il sindaco Marco Bucci, presente all’udienza insieme con l’arcivescovo Marco Tasca e l’ausiliare Niccolò Anselmi, ha donato al Pontefice il volume Colombo, di Giovanni Monleone, stampato nel 1931 dall’Istituto italiano d’arti grafiche di Bergamo.