· Città del Vaticano ·

Il messaggio di Francesco per la Quaresima 2021

Uno sguardo di speranza
in tempi di fragilità
e incertezza

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
12 febbraio 2021

Contiene uno sguardo di speranza in questi tempi di fragilità e di incertezza il messaggio del Papa per la Quaresima, presentato stamane nel corso di una conferenza online dal cardinale Turkson e da monsignor Duffé, rispettivamente prefetto e segretario del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, intervenuti dalla Sala stampa della Santa Sede insieme a Marcela Szymanski, di Aiuto alla Chiesa che soffre in video-collegamento da Bruxelles, che attraverso il disegno di una ragazzina di 11 anni di Aleppo ha offerto una toccante testimonianza sul dramma del conflitto siriano. «Ecco, noi saliamo a Gerusalemme...» è il passo del Vangelo di Matteo (20, 18) che fa da filo conduttore al testo pontificio, contenente una triplice proposta per vivere il tempo quaresimale come occasione di rinnovamento della fede, della speranza e della carità. La prima, spiega Francesco, «chiama ad accogliere la Verità e a diventarne testimoni, davanti a Dio e a tutti i nostri fratelli e sorelle»; la seconda è “acqua viva” che «consente di continuare il cammino»; la terza «vissuta sulle orme di Cristo, nell’attenzione e nella compassione, è la più alta espressione» delle prime due.

Messaggio del Papa