· Città del Vaticano ·

Per la vita consacrata

Pazienza di Dio
e debolezza dell’uomo

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
03 febbraio 2021

«La pazienza è un modo con cui Dio risponde alla nostra debolezza, per donarci il tempo di cambiare». Richiamando un’espressione di Romano Guardini, Papa Francesco si è rivolto così ai religiosi, alle religiose e ai rappresentanti delle diverse forme di vita consacrata che ieri, 2 febbraio, hanno celebrato la loro Giornata mondiale. Il Pontefice ha presieduto la messa per la festa della Presentazione del Signore nel pomeriggio, all’altare della Cattedra della basilica Vaticana.

L'omelia del Papa