· Città del Vaticano ·

Il Papa all’Ufficio catechistico Cei

Chi non segue il Concilio
non sta con la Chiesa

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
30 gennaio 2021

«Il Concilio è magistero della Chiesa. O stai con la Chiesa e segui il Concilio, e se non segui il Concilio o l’interpreti al tuo modo, alla tua voglia, non stai con la Chiesa». Papa Francesco si è rivolto così ai membri dell’Ufficio catechistico nazionale in seno alla Conferenza episcopale italiana, ricevuti stamane, sabato 30 gennaio. «Dobbiamo in questo punto — ha raccomandato parlando a braccio — essere esigenti, severi. Il Concilio non va negoziato». Anche perché il «problema che noi stiamo vivendo, della selettività del Concilio, si è ripetuto lungo la storia» ha insistito ricordando quanto avvenne dopo il Vaticano I. Da qui la richiesta di non fare «nessuna concessione» a quanti «cercano di presentare una catechesi che non sia concorde al magistero della Chiesa». Da ultimo Francesco ha anche ribadito che in Italia «deve incominciare un processo di Sinodo nazionale». Perché, ha concluso, «anche questo processo sarà una catechesi».

Il discorso del Papa