· Città del Vaticano ·

L’Acr presenta i «percorsi di pace» a Francesco

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
22 dicembre 2020

È con un «buon Natale» — e anche con un affettuoso «buon compleanno», seppure con due giorni di ritardo — che quattro rappresentanti dell’Azione cattolica ragazzi (Acr) si sono presentati sabato mattina, 19 dicembre, al tradizionale incontro di fine anno con il Papa, che li ha accolti nella Sala del Tronetto del Palazzo apostolico.

Ad accompagnare Adriana (10 anni), Carlotta (13), Niccolò (14) e Riccardo (12), “acierrini” della diocesi di Albano, erano l’assistente ecclesiastico generale dell’Azione cattolica, monsignor Gualtiero Sigismondi, il presidente nazionale Matteo Truffelli, il responsabile nazionale dell’Acr, Luca Marcelli, e l’assistente ecclesiastico centrale dell’Acr, don Marco Ghiazza.

I ragazzi hanno portato doni per le persone accolte nel dormitorio Dono della misericordia, in via dei Penitenzieri.

Al Papa — che ha consegnato a ciascuno un rosario — è stato inoltre presentato il sussidio La pace fa notizia, che a gennaio accompagna l’iniziativa dell’Acr per la costruzione di “percorsi di pace” in famiglia, a scuola, con gli amici e, attraverso l’associazione Terre des Hommes, anche per la realizzazione di iniziative a favore di chi soffre a causa della pandemia.