· Città del Vaticano ·

Si è svolta martedì 15

Assemblea online del Consiglio per l’economia

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 dicembre 2020

Nel pomeriggio di martedì 15 dicembre, si è svolta online un’assemblea del Consiglio per l’economia.

Lo ha riferito il giorno dopo un comunicato della Sala stampa della Santa Sede in cui si rende noto che all’incontro hanno partecipato il cardinale presidente Reinhard Marx, il segretario, monsignor Brian Edwin Ferme, i membri del Consiglio — i cardinali Wilfrid Fox Napier, arcivescovo di Durban, Péter Erdő, arcivescovo di Esztergom-Budapest, Odilo Pedro Scherer, arcivescovo di São Paulo, Gérald Cyprien Lacroix, arcivescovo di Québec, Joseph William Tobin, arcivescovo di Newark, Anders Arborelius, vescovo di Stockholm, e Giuseppe Petrocchi, arcivescovo de L’Aquila — e, con loro, la professoressa Charlotte Kreuter-Kirchhof, le dottoresse Eva Castillo Sanz, Leslie Jane Ferrar, e Marija Kolak, il dottor Alberto Minali, la dottoressa María Concepción Osákar Garaicoechea, e l’onorevole Ruth Maria Kelly, ognuno collegato dal proprio Paese di residenza. Inoltre, dal Vaticano, erano connessi il gesuita Juan Antonio Guerrero Alves, prefetto della Segreteria per l’economia, il dottor Maximino Caballero Ledo, segretario della medesima, il vescovo Nunzio Galantino, presidente dell’Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica (Apsa), i dottori Gianfranco Mammì, direttore dell’Istituto per le Opere di Religione (Ior) e Giovanni Boscia, Chief Financial Officer Ior, e il professor Nino Savelli, presidente del Fondo Pensioni.

Nel corso dell’incontro sono state affrontate varie tematiche di interesse del Consiglio, tra cui la situazione del Fondo Pensioni e gli Statuti del Comitato per gli investimenti, in corso di elaborazione e per i quali lo Ior e l’Apsa hanno illustrato i rispettivi contributi.

Infine sono stati presentati preliminarmente alcuni dati relativi al budget della Santa Sede per il 2021.

L’assemblea si è chiusa alle 19.15, aggiornandosi al prossimo incontro, previsto a febbraio 2021.