· Città del Vaticano ·

All’Angelus il Pontefice parla del presepe e dell’albero come segni di speranza

La pandemia non spegne
la luce di Natale

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
07 dicembre 2020

Ispirato dall’albero innalzato in piazza San Pietro e dal presepe in allestimento, al termine dell’Angelus del 6 dicembre il Papa ha sottolineato l’importanza di questi due simboli «di speranza, in questo tempo difficile», affermando che «non c’è pandemia, non c’è crisi che possa spegnere» la luce del Natale. Prima della preghiera, il Pontefice aveva commentato il Vangelo domenicale, soffermandosi sul tema della conversione.

L'Angelus