· Città del Vaticano ·

Dopo la messa del Papa in San Pietro

Domenica il passaggio dei simboli delle Gmg

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
17 novembre 2020

Domenica mattina, 22 novembre, solennità di Cristo Re dell’Universo, nella basilica vaticana Papa Francesco celebrerà la messa, al termine della quale avrà luogo il passaggio dei simboli delle Gmg — la Croce e la copia dell’icona mariana Salus Populi Romani — da un gruppo di giovani panamensi alla gioventù portoghese.

Lo ha reso noto oggi, martedì 17, il Dicastero per i laici la famiglia e la vita, ricordando che la precedente Giornata mondiale della gioventù si era svolta in America centrale mentre la prossima, avrà luogo a Lisbona nel 2023.

In conformità con le attuali norme di sicurezza sanitaria, il gesto simbolico del passaggio si svolgerà alla presenza di delegazioni molto ristrette, prosegue il Dicastero, che invita comunque i giovani a partecipare virtualmente alla celebrazione eucaristica del Pontefice. Essa avrà inizio alle 10 all’altare della cattedra e sarà trasmessa in diretta sul canale ufficiale Youtube di Vatican News.

La stessa trasmissione sarà seguita dai responsabili della pastorale giovanile delle Conferenze episcopali e dei movimenti internazionali, che da domani, mercoledì 18, fino a sabato parteciperanno all’Incontro internazionale online «Da Panama a Lisbona — chiamati alla sinodalità missionaria», organizzato dal Dicastero stesso.

Sia il passaggio dei simboli delle Gmg sia l’Incontro internazionale, inizialmente previsti per aprile 2020, sono stati rimandati a causa dell’emergenza sanitaria mondiale ancora in corso.

Da anni, la Croce e l’icona mariana accompagnano le preparazioni alle edizioni internazionali della Gmg: la consegna dei simboli ai giovani della diocesi che accoglie la Giornata aveva sempre luogo al termine della celebrazione della Domenica delle Palme presieduta dal Santo Padre in piazza San Pietro. La tradizione risale al 1984 quando, a conclusione dell’Anno giubilare della Redenzione, Giovanni Paolo ii affidò ai giovani la Croce del Giubileo, conosciuta oggi come la Croce delle Gmg, da allora al centro di ogni edizione interna-zionale.

Nel 2003 Papa Wojtyła ha offerto anche una copia dell’icona di Maria Salus Populi Romani, che da allora affianca la Croce nei suoi pellegrinaggi per il mondo.