· Città del Vaticano ·

Naufragio al largo di Creta

Migranti tratti in salvo nel Mediterraneo (Afp)

Morti due bambini e una donna

15 settembre 2020

Almeno tre persone, due bambini e una donna, sono annegati a largo di Creta. Le vittime si trovavano a bordo di un barcone carico di migranti che si è capovolto a causa delle forti raffiche di vento mentre cercava di raggiungere le coste dell’isola greca dalla Turchia. Lo ha riferito la Guardia costiera greca, precisando di essere riuscita a salvare altri 57 persone. L’imbarcazione è poi affondata 12 miglia a est di Creta. Proseguono le operazioni di ricerca e salvataggio da parte delle squadre di soccorso anche con l’utilizzo degli elicotteri, nonostante le condizioni meteo avverse. Non è noto il numero esatto delle persone che si trovavano a bordo del natante. Le autorità stanno accertando la nazionalità dei sopravvissuti. I corpi dei due bambini e della donna sono stati poi ritrovati a 14 miglia dalla costa orientale di Creta, dopo la segnalazione di uno dei passeggeri. Un altro naufragio si è verificato ieri al largo del Libano. Un uomo è morto, mentre 36 persone sono state soccorse da una imbarcazione dell’Unifil. Due bambini risultano dispersi.