· Città del Vaticano ·

Avviare il mondo su un percorso sostenibile

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg

Per il post-covid Guterres invita all’utilizzo di energie pulite

10 settembre 2020

«L’azione per il clima è l’unico modo per garantire un pianeta vivibile per questa generazione e per quelle future». Così il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ieri in una conferenza stampa per la presentazione del rapporto United in Science 2020 (redatto in collaborazione con l’Organizzazione meteorologica mondiale), ha voluto ribadire come, durante la pandemia, «il riscaldamento del nostro pianeta non si è fermato. Le concentrazioni di gas serra hanno raggiunto nuovi massimi record nel 2020». Per il diplomatico portoghese «che si tratti di affrontare una pandemia o la crisi climatica è chiaro che abbiamo bisogno di scienza, solidarietà e soluzioni decisive».

Proprio le politiche scelte e adottate per la ripresa economica, ha ribadito il segretario generale dell’Onu, dovrebbero essere indirizzate in modo tale da permettere «una reale opportunità di avviare il mondo su un percorso sostenibile», necessario per raggiungere l’obiettivo di limitare l’aumento delle temperature in questo secolo a 1,5 gradi Celsius.

Guterres, nell’evidenziare un rallentamento sia delle economie che dei gas serra a causa del coronavirus, ha voluto però sottolineare come il dossier certifichi che «i lockdown a breve termine non sostituiscono l’azione per il clima di cui abbiamo bisogno per raggiungere gli obiettivi dell’accordo di Parigi».

Il numero uno dell’Onu ha così invitato tutti i leader a scegliere la via dell’energia pulita, insistendo sul fatto che «i fondi pubblici dovrebbero essere usati per investire nel futuro, non nel passato, e andare a settori e progetti che aiutano l’ambiente e il clima».

Diretto poi il riferimento ai sussidi per i combustibili fossili che «devono finire, gli inquinatori devono pagare per il loro inquinamento e non devono essere costruite nuove centrali a carbone». Un business che, a suo dire, «sta svanendo» e per il quale non c’è piu spazio nei piani di ripresa economica post-pandemia.