· Città del Vaticano ·

Un nuovo «Direttorio per la Catechesi»

Stampa raffigurante san Turibio di Mogrovejo in missione

A cura del dicastero per la nuova evangelizzazione

25 giugno 2020

Al passo con i tempi, inserita nelle sfide della cultura digitale e con un ruolo primario nella realizzazione della missione fondamentale della Chiesa: ecco come deve essere la Catechesi nell’era attuale secondo le indicazioni del nuovo Direttorio redatto dal Pontificio consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. Presentato in diretta streaming nella Sala stampa della Santa Sede la mattina di giovedì 25 giugno, il documento «rappresenta un felice evento per la vita della Chiesa», ha detto l’arcivescovo presidente Rino Fisichella. A illustrarne genesi, contenuti, obiettivi e modalità di attuazione sono intervenuti anche l’arcivescovo José Octavio Ruiz Arenas e il vescovo Franz-Peter Tebartz-van Elst, rispettivamente segretario e delegato per la catechesi del Dicastero. Approvato da Papa Francesco lo scorso 23 marzo, memoria liturgica di Turibio di Mogrovejo, il Direttorio per la Catechesi è affidato alla speciale protezione del santo arcivescovo e catechista spagnolo.

Un nuovo «Direttorio per la Catechesi»
di Rino Fisichella

Nelle sfide della cultura digitale