· Città del Vaticano ·

Santuario di Fátima

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg

Un sito alla settimana

12 maggio 2020

«Il Recinto del Santuario sarà vuoto ma non deserto». La commemorazione della Beata Maria Vergine di Fátima, nell’anniversario della prima apparizione ai tre pastorelli il 13 maggio 1917, viene vissuto quest’anno senza la presenza fisica di fedeli. Dopo la consacrazione del Portogallo e della Spagna, il 25 marzo scorso, al Sacro Cuore di Gesù e all’Immacolato Cuore di Maria, il sito internet del santuario ha informato, nelle sette lingue in cui è pubblicata ogni pagina, della decisione di sospendere il tradizionale pellegrinaggio internazionale nel contesto della pandemia da covid-19.

Sul portale, la notte del 12 maggio, viene trasmessa in diretta streaming la recita del Rosario con la processione delle candele e il 13 maggio la celebrazione della messa internazionale. A presiederla, nella basilica della Madonna del Rosario, il vescovo di Leiria-Fátima, il cardinale António Augusto dos Santos Marto, che ha rivolto un messaggio a tutti i pellegrini, pubblicato anche sul sito, per «un pellegrinaggio interiore» alla ricerca di «conforto spirituale e pace» nell’incontro del pellegrino «con la Madre celeste e con il mistero di Dio» per «continuare a camminare con la forza della speranza».

www.fatima.pt

a cura di Fabio Bolzetta