Quando la preghiera spezzava la fatica dei minatori

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 settembre 2021
Ogni passo lungo il Cammino di Santa Barbara riporta alla luce il sacrificio millenario dei minatori di Sardegna. Ogni famiglia ha in casa un’immagine sacra della patrona dei minatori di fronte a cui fino a pochi anni fa si pregava che i mariti e i figli tornassero a casa dalla miniera. Ogni operaio, con la faccia nera solcata dal sudore, ringraziava per la luce e l’aria di cui godevano al termine di un lavoro estenuante che li costringeva per ore in bui cunicoli sotterranei. Per questo motivo lungo i quasi cinquecento chilometri dell’itinerario vi sono decine di chiese e altrettanti percorsi processionali dedicati alla santa. «La varietà del paesaggio e la forte sensibilità per la Laudato si’ di Papa Francesco hanno fatto nascere spontaneamente in noi l’attenzione per il creato e la lode verso il Creatore. Il nostro ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati