Aperto il 25° Congresso mariologico mariano internazionale della Pami

La Vergine fra teologie e culture di oggi

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
09 settembre 2021
Cercare orizzonti nuovi per una nuova mariologia, vedere in Maria il simbolo della Casa comune e un modello per una moderna antropologia transdisciplinare, trovare nella Madre di Cristo l’occasione di incontro e dialogo fra le diverse culture dei popoli: è questa la visione che emerge dal primo giorno del xxv Congresso mariano-mariologico internazionale che vede impegnate online, dall’8 all’11 settembre, trecento realtà mariologiche di tutto il mondo che approfondiranno il tema Maria tra teologie e culture oggi. Modelli, comunicazioni, prospettive. Questo congresso rappresenta un’occasione importante «per riflettere sul percorso della teologia mariana anche alla luce del dialogo che ci interpella tra fede e culture», oltre a essere l’opportunità per «un cammino di rinnovamento dell’Accademia che ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno