Il pellegrinaggio diocesano a Fátima

Con un cuore che sa vedere

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
04 settembre 2021
Il pensiero a quel 13 maggio 1981 in cui Giovanni Paolo ii venne colpito da un proiettile, in piazza San Pietro; poi l’attenzione a tutte le tragedie di oggi, dall’Afghanistan ad Haiti. Il vicario del Papa per la diocesi di Roma, il cardinale Angelo De Donatis, li ha tenuti presenti nella preghiera, durante il pellegrinaggio diocesano a Fátima, che si è recentemente concluso. Un pellegrinaggio, organizzato dall’Opera Romana, aperto in comunione con il Papa. «Prima di partire per Fátima ho incontrato Papa Francesco — ha riferito il cardinale —. Mi ha chiesto di portare a tutti la sua benedizione, il suo saluto affettuoso e mi ha detto: “Per favore, continuate a pregare per me”. Quindi, noi lo facciamo e la salutiamo in questo momento con la nostra preghiera e con il nostro affetto». Nell’omelia ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno