La radice umana del cristianesimo

30 agosto 2021
L’ospitalità radice umana del cristianesimo, fondamento della vita e del contesto antropologico: è il tema che ha caratterizzato la tradizionale settimana teologica del Movimento ecclesiale di impegno culturale (Meic) tenutasi nel monastero di Camaldoli, in provincia di Arezzo, dal 23 al 27 agosto. «Ospitalità. Un valore per la Chiesa e per la Polis» è la traccia di confronto e dialogo sul quale rappresentanti del movimento provenienti da tutta Italia, saliti nel Casentino e accolti dai monaci, si sono confrontati su uno dei temi centrali della dimensione cristiana. Ospiti, stranieri, forestieri, Dio, l’io e il noi, alcune delle parole-chiave dei tanti aspetti e molteplici angolature sui quali i relatori si sono soffermati. Come hanno rilevato il neopresidente nazionale del movimento, Luigi ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno