Un desiderio di armonia

28 agosto 2021
Tra le molte definizioni proposte da Italo Calvino per cercare di indicare che cosa è un classico, la sesta afferma: «Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quello che ha da dire»; in altri termini, un testo classico ripropone, nel continuo fluire delle generazioni, nuovi messaggi e spunti di riflessione. Agostino d’Ippona è stato autore di molti testi che si possono definire “classici” del pensiero occidentale in genere e cristiano in specie: in questa sede desideriamo pertanto mettere in evidenza, memori della definizione poco sopra riportata, alcuni elementi di quanto Agostino ha da dire alle donne e agli uomini del nostro tempo. Agostino nasce nel 354 a Tagaste (oggi Souk Ahras, in Algeria) da una famiglia non povera ma nemmeno ricca. Sin da piccolo manifesta un ingegno vivace tanto che ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno