La Corte Suprema Usa in tema di politica migratoria

Riattivato il “Remain in Mexico”

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
25 agosto 2021
Washington , 25. La Corte Suprema degli Stati Uniti difende le misure restrittive sull’immigrazione dell’amministrazione Trump. Ieri la più alta corte federale Usa ha respinto il ricorso avanzato dall’amministrazione Biden che chiedeva di bloccare una sentenza emessa la scorsa settimana da un giudice del Texas. Quest’ultimo aveva ordinato all’attuale amministrazione di riattivare il programma informalmente noto come “Remain in Mexico”, adottato appunto dal precedente inquilino della Casa Bianca. Il “Remain in Mexico” era stato abolito dal presidente Biden all’inizio del suo mandato. La sentenza della Corte Suprema definisce “arbitraria” la decisione della nuova amministrazione guidata dal presidente Joe Biden di sovvertire la legge adottata in tema di politica migratoria da quella precedente. In tal senso l’organismo ha fatto ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno