Giovane ucciso nei territori della Palestina

24 agosto 2021
Ramallah , 24. Un adolescente palestinese è rimasto ucciso dal fuoco dei militari israeliani durante scontri nei territori palestinesi. Lo ha reso noto il ministero della Salute dell’Autorità palestinese. La vittima, indicano le stesse fonti, aveva 17 anni. Gli scontri hanno avuto luogo nel campo profughi di Balata, vicino a Nablus. Da parte israeliana, l’esercito descrive il contesto come quello di un vero e proprio «conflitto a fuoco» e conferma di avere sparato per contrastare una minaccia diretta, «in direzione di una persona che tentava di lanciare un grosso oggetto contro i soldati da un tetto». L’episodio, fa sapere Israele, è avvenuto durante le operazioni per l’arresto di una persona nel campo profughi di Balata. L’anno scorso — hanno ricordato i media israeliani — un soldato, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno