L’Afghanistan, la storia e le lezioni che non si imparano

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 agosto 2021
Sono impressionanti le immagini che giungono dall’Afghanistan in questi giorni. Più delle pur necessarie parole raccontano il dramma di una popolazione che dopo 20 anni ripiomba nell’incubo del regime talebano, la paura per un futuro che sa troppo di un passato tremendo. A descriverlo forse più di altre pur angoscianti sequenze un video, straziante, diffuso proprio ieri: mostra una donna che porge la figlioletta a uno sconosciuto soldato oltre il muro di cinta dell’aeroporto pregandolo di portarla in salvo. E non è il solo genitore a compiere il disperato, estremo gesto. Sono immagini che ci colpiscono per la loro crudezza e durezza ed è giusto che sia così, perché il loro compito principale in questo momento è quello di documentare: l’avanzata senza opposizione dei talebani; i capi ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno