Accordo bipartisan al Senato su acquedotti, strade e banda larga

Usa, sì alle nuove infrastrutture

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
29 luglio 2021
Washington, 29. «Un ottimo inizio davvero. Abbiamo un accordo sui punti principali». Con queste parole il senatore repubblicano Bob Portman ha annunciato l’avvio della collaborazione parlamentare con la maggioranza democratica sul piano per le infrastrutture da 1200 miliardi presentato dal presidente Biden. Settimane di trattative hanno portato ad un primo sblocco di almeno 550 miliardi di nuove spese per dare agli Stati Uniti reti di distribuzione ed infrastrutture di trasporto e comunicazione all’altezza del rilancio nella crisi pandemica. Il piano, con l’accordo al Senato, può iniziare il cammino parlamentare. Restano fuori moltissime spese sociali, programmate da Biden e, al momento, non ancora incluse nell’accordo: su questo la trattativa continua. Il nodo resta sempre quello della maggioranza necessaria per ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno