A Bologna l’ultimo saluto a padre Luigi Martignani

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
21 luglio 2021

Si sono celebrate oggi nella chiesa del convento dei Cappuccini di Bologna le esequie di padre Luigi Martignani, dell’ordine dei Frati minori cappuccini, per 30 anni in servizio alla Segreteria di Stato come minutante. Padre Martignani era stato inoltre segretario della Commissione cardinalizia d’indagine sulla fuga di notizie riservate, costituita da Benedetto xvi . A presiedere la celebrazione di stamani è stato l’arcivescovo Jan Romeo Pawłowski, segretario per le Rappresentanze pontificie. Tra i concelebranti monsignor Mauricio Rueda Beltz, sotto-segretario per il personale di ruolo diplomatico della Santa Sede. Nato il 17 luglio 1955 a Borgo Tossignano, nella diocesi di Imola, padre Martignani era divenuto frate cappuccino della provincia religiosa dell’Emilia-Romagna nel giugno 1980. «Nonostante la sua strada l’avesse portato a trasferirsi in Vaticano — si legge sul sito della diocesi di Imola — padre Luigi era rimasto molto legato alla sua Borgo Tossignano, che lo accoglieva con gioia ogni volta che tornava in paese». Tanti i fedeli che hanno voluto salutare padre Martignani: tra loro, trenta confratelli del suo ordine.