Rimpatriato in Marocco uno dei 39 detenuti

Verso la chiusura del carcere di Guantánamo

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 luglio 2021
Washington, 20. Un prigioniero del supercarcere extraterritoriale di Guantánamo, è stato rilasciato ieri per ordine della Casa Bianca. L’obiettivo ultimo, ha detto alla stampa la portavoce del presidente Biden, Jen Psaki, «è chiudere Guantánamo Bay». La struttura destinata alla detenzione senza processo di presunti terroristi islamici, era stata aperta dall’amministrazione Bush dopo gli attentati dell’11 settembre. E proprio l’11 settembre prossimo sarebbe la data simbolica entro la quale Biden punta a chiudere il capitolo del controverso carcere dove ancora 38 prigionieri. Un cittadino marocchino, Abdul Latif Nasir, 56 anni, è stato rimpatriato ieri. Avrebbe potuto lasciare Guantánamo già nel 2016, ma il passaggio di amministrazione bloccò il processo, avviato ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno