Nell’Aula Paolo VI
cento poveri
vaccinati contro il covid-19

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
01 aprile 2021

Più di cento persone — ospiti del dormitorio delle Missionarie della carità di San Gregorio al Celio e residenti in altre strutture romane — hanno ricevuto la prima dose di vaccino anti covid-19, mercoledì pomeriggio, 31 marzo, nell’Aula Paolo VI. Ne ha dato notizia la Sala stampa della Santa Sede, precisando che si tratta di uomini e donne — di età compresa per la maggior parte tra i 40 e i 50 anni — che soffrono di diverse patologie e che quindi rientrano tra le categorie più fragili per le quali è indicata la vaccinazione. Ad accoglierli, il cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere di Sua Santità. Sono previste altre somministrazioni vaccinali nei prossimi giorni, per arrivare alla quota programmata di 1.200 persone, che verranno accompagnate dai volontari della Comunità di Sant’Egidio, della Caritas romana, dei Missionari della carità e di altre associazioni.