In rete
Un sito alla settimana

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
16 dicembre 2020

La Libreria Editrice Vaticana sui social


Dalle pagine cartacee al rinnovato sito internet e ora ai social media. La Libreria Editrice Vaticana (Lev) è sbarcata con un profilo ufficiale su Facebook e Twitter. Un ponte digitale non solo per raggiungere un maggior numero di lettori, ma anche per promuovere un’ulteriore diffusione delle parole e del magistero del Santo Padre e dei documenti delle Congregazioni romane. Per il responsabile editoriale dell’editrice fra Giulio Cesareo, «Papa Francesco ci fa capire in Fratelli tutti che il primo passo verso la fraternità è permettere all’altro di esprimersi e mettersi in suo ascolto con rispetto e senza preconcetti. La nostra speranza sincera è che i social di Lev, allora, mentre sono un altro modo per proclamare il messaggio evangelico e diffondere la parola del Santo Padre, siano anche un’opportunità per cogliere da chi ci segue o ci seguirà provocazioni, idee, esigenze, che ci aiutino a metterci meglio al servizio delle persone e delle comunità concrete». Ecco le coordinate per restare aggiornati e raggiungere i nuovi profili social della Lev: @LVaticana è il nome dell’account da seguire su Twitter e @LibreriaEditriceVaticana su Facebook. Mentre sta per essere inaugurata anche una nuova iniziativa settimanale di comunicazione digitale. Tutta da scoprire online!

Sussidio della Cei disponibile online


Cento pagine in una pubblicazione digitale con contenuti multimediali a disposizione di tutti con un clic. Il sussidio liturgico-pastorale Camminiamo nella speranza per i tempi di Avvento e Natale 2020, è stato pubblicato dall’Ufficio liturgico nazionale della Conferenza episcopale italiana (Cei) anche sul sito https://liturgico.chiesacattolica.it. Il testo, composto di tre parti, intende offrire un’occasione di riflessione, con discrezione e sobrietà, per accompagnare la preghiera della comunità ecclesiale, nel desiderio di potersi trovare riunita a celebrare, e la preghiera in casa, sostenendo la fede delle famiglie. «La speranza cristiana — ha scritto nella presentazione il segretario generale della Cei, monsignor Stefano Russo — ci invita a non guardare alla storia in maniera fatalistica, perché le sue radici sono nel cuore stesso di Dio. Essa, invece, chiede di vivere il nostro impegno nel mondo con coraggio e con fiducia. Allora non solo il tempo nuovo sarà spazio di speranza, ma noi stessi saremo uomini e donne di speranza». Affinché «esortati da Papa Francesco, in piena comunione con lui e con tutta la Chiesa, “Camminiamo nella speranza” (Fratelli tutti, 55)».

a cura di Fabio Bolzetta