Sant’Antonio di Padova

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg

Un sito alla settimana

16 giugno 2020

Un sito internet per riscoprire la figura di sant’Antonio di Padova, a pochi giorni dalla memoria liturgica con cui, il 13 giugno, la Chiesa e la città di cui è patrono lo hanno celebrato: «Uomo medievale, religioso francescano, predicatore, teologo e santo». Sul portale dei Frati minori conventuali della basilica di Sant’Antonio di Padova sono pubblicati i testi dei Sermones, l’opera letteraria e teologica del santo scritta come strumento di formazione per la vita cristiana esponendo la Scrittura a partire dalle letture della liturgia domenicale e festiva del suo tempo.

Una sezione on line ripercorre le principali tappe della sua vita: i primi anni a Lisbona, l’ingresso nel convento agostiniano San Vincenzo e lo spostamento a Coimbra (a quel tempo capitale del Portogallo dove viene ordinato sacerdote), la svolta francescana nel 1220, l’esperienza in Africa, poi come predicatore in Italia e Francia, l’incarico di ministro provinciale e, dopo la morte nel 1231, il suo testamento spirituale. Quest’anno, in occasione dell’ottavo centenario della “vestizione” francescana, i frati della basilica hanno pubblicato per tredici martedì altrettante “video meditazioni” raccolte ora in un libro, scaricabile gratuitamente sul sito internet, Con sant’Antonio in cammino lungo i sentieri della vita.

www.santantonio.org

a cura di Fabio Bolzetta