Quale vita dopo l’emergenza

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg

Un volume della Lev in formato digitale con gli interventi di Francesco sulla crisi provocata dal covid-19

14 maggio 2020

Otto testi di Papa Francesco — scritti o pronunciati tra il 27 marzo e il 22 aprile — che possono essere letti come un’unica ampia riflessione sulla crisi che ha investito il mondo in questo tempo di emergenza e come un incalzante messaggio all’umanità: è La vita dopo la pandemia, il nuovo volume edito dalla Libreria editrice vaticana, disponibile gratuitamente in formato digitale.

Le parole del Pontefice raccolte nel libro offrono un quadro articolato ed esauriente del pensiero di Francesco, manifestato più volte in questi mesi e caratterizzato dalla volontà di indicare alla famiglia umana le linee di una ripartenza che ha il sapore della rinascita.

La prefazione è firmata dal cardinale gesuita Michael Czerny, sotto-segretario della sezione migranti e rifugiati del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, che evidenzia i due obiettivi della raccolta: «Suggerire una direzione, delle chiavi di lettura e delle linee-guida per ricostruire un mondo migliore che potrebbe nascere da questa crisi dell’umanità» (pg. 3) e seminare speranza in mezzo a tanta sofferenza e smarrimento.

Questi otto testi, scrive tra l’altro il porporato nel testo introduttivo, «mostrano l’approccio caldo e inclusivo di Papa Francesco, che non riduce le persone a unità da contare, misurare e gestire, ma lega tutti insieme nella comune umanità e nello spirito» (pg. 5). Dalla raccolta emerge la personalità di un Pontefice che sfida tutti — da quanti hanno responsabilità a livello internazionale e nazionale sino alle persone comuni — a fare del bene; un Papa che mostra la propria gratitudine verso chi lavora per garantire i servizi essenziali necessari alla convivenza civile e che, allo stesso tempo, ascolta, guarda e invita a guardare anche coloro che oggi sono di fatto invisibili e non hanno voce.

Per Francesco è arrivato il momento di prepararsi a un mondo post-covid e al cambiamento che ne seguirà. I testi del volume ne evidenziano il pensiero su temi con cui tutti, alla luce della pandemia, sono chiamati a confrontarsi quotidianamente: inquinamento globale, economia, lavoro, valorizzazione dell’assistenza sanitaria. Il Pontefice sprona a mettere da parte l’interesse individuale, aziendale, nazionale, per dar luogo a una nuova era di solidarietà in cui gli esseri umani hanno tutti pari dignità.

«Insieme alla visione, all’impegno e all’azione — conclude il cardinale Czerny — Francesco ha dimostrato quanto sia fondamentale la preghiera per riorientare il nostro sguardo alla speranza, soprattutto quando essa diventa tenue e rischia di soccombere» (pg. 15).

La vita dopo la pandemia è già disponibile gratuitamente in italiano e in inglese.

Nei prossimi giorni saranno messe on line anche le versioni in francese, spagnolo e portoghese. I testi sono scaricabili dal sito www.libreriaeditricevaticana.va e attraverso Vatican News.

La vita dopo la pandemia