· Città del Vaticano ·

Dopo l’episodio della copia del Corano bruciata

Sospeso l’invio dell’ambasciatore iraniano
in Svezia

Demonstrators burn the Swedish flag during a protest against a man who burned a copy of the Quran ...
03 luglio 2023
Stoccolma , 3. Dura reazione dell’Iran a quanto accaduto il 28 giugno nella capitale svedese di Stoccolma, dove un uomo ha bruciato una copia del Corano davanti alla moschea principale della città. Teheran ha infatti deciso di sospendere l’invio del proprio ambasciatore in Svezia. «Nonostante la fine delle procedure amministrative — ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri iraniano — attualmente il processo di invio dell’ambasciatore in Svezia è stato interrotto». In segno di protesta, anche il ministero degli Esteri dell’Arabia Saudita ha convocato l’ambasciatore svedese a Riyad, Petra Menander. Manifestazioni anti-svedesi anche a Lahore, in Pakistan, dove ieri decine di musulmani hanno dato fuoco a un manifesto sul quale era disegnata una bandiera del Paese nordico. Dal canto suo, l’esecutivo di ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati