Messico: disaccordi nell’opposizione
sulla militarizzazione
della sicurezza

A view shows senators during a session at Mexico's senate as they discusses an initiative by ...
09 settembre 2022
Cittá del Messico , 9. L’alleanza di opposizione messicana si è improvvisamente spaccata quando uno dei suoi partiti — il Pri (di centro) — si è alleato ieri con il Morena (di centrosinistra), del presidente, Andrés Manuel López Obrador, sulla questione della militarizzazione della sicurezza pubblica nel Paese centroamericano. Il disegno di legge prevede di estendere la presenza delle forze armate nelle strade messicane per altri 4 anni (dal 2024 al 2028) per combattere la criminalità organizzata. La proposta è ora al vaglio del Senato, dove l'improvviso e inatteso cambiamento di posizione del Pri potrebbe favorirne la ratifica già nei prossimi giorni.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati