Intervista al presidente della Georgetown University John J. DeGioia

La cultura dell’incontro quale antidoto ad un mondo diviso

 La cultura dell’incontro  quale antidoto ad un mondo diviso  QUO-121
28 maggio 2022
Sviluppare la cultura dell’incontro e del dialogo quale un imperativo per “ripensare” un mondo diviso, un’esigenza ancora più pressante alla luce della pandemia del covid-19 e del conflitto in Ucraina. Questo uno dei temi al centro della conferenza “La cultura dell’incontro: un imperativo per un mondo diviso” organizzata ieri e oggi a Villa Malta a Roma dalla Georgetown University e da «La Civiltà Cattolica». In occasione della conferenza «L’Osservatore Romano» ha intervistato il presidente della Georgetown University, John J. DeGioia, primo laico alla guida dal 2001 della più antica università cattolica degli Stati Uniti. Presidente DeGioia, prima di passare ai temi della conferenza di questi giorni a Roma una domanda personale: come è andato l'incontro in Vaticano con Papa ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati