· Città del Vaticano ·

Intervista con l’arcivescovo segretario per i Rapporti con gli Stati a conclusione della sua missione in Ucraina

Gallagher: «Ho incontrato
un popolo ferito
e coraggioso
Serve dialogo per la pace»

 Gallagher: «Ho incontrato un popolo ferito e coraggioso Serve dialogo per la pace»  QUO-117
23 maggio 2022
«Quello ucraino è veramente un popolo ferito e allo stesso tempo molto coraggioso, molto determinato: non possiamo trascurare la grande sofferenza di questo grande popolo… Bisogna rinnovare l’impegno per risolvere il conflitto attraverso un dialogo diplomatico e politico». L’arcivescovo Paul Richard Gallagher traccia con i media vaticani un bilancio del suo viaggio in Ucraina. Dopo tre giorni di fitti incontri si è conclusa la sua missione in Ucraina. Quali sono le sue prime impressioni e le sue conclusioni sull’esito di questa missione? Vorrei incominciare con una parola di ringraziamento, soprattutto a Dio che ci ha permesso di compiere questa missione. Tutto è andato molto bene. Poi, evidentemente, un ringraziamento a quanti hanno facilitato questo viaggio: le autorità ecclesiastiche e civili ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati