Nomine episcopali

07 aprile 2022

Le nomine di oggi riguardano le Chiese cubana e croata.

Juan Gabriel Díaz Ruiz
Vescovo di Matanzas (Cuba)

Nato il 14 novembre 1960 a Céspedes, diocesi di Camagüey, prima di entrare in Seminario ha frequentato la facoltà di Ingegneria civile presso l’Università di Camagüey. Ha completato gli studi filosofici e teologici nei Seminari maggiori San Basilio Magno a Santiago de Cuba e San Carlo e Sant’Ambrogio a L’Avana. Ha ottenuto la licenza in Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico in Roma. Ordinato sacerdote il 5 agosto 1989, per l’arcidiocesi metropolitana di Camagüey, è stato vicario nelle parrocchie: Nuestra Señora de la Candelaria a Morón, Nuestra Señora del Carmen a Florida, e a Nuevitas, dove è stato anche parroco. Inoltre è stato parroco di Guáimaro, professore presso il Seminario maggiore San Carlo e Sant’Ambrogio, delegato del clero dell’arcidiocesi di Camagüey presso la commissione nazionale dei sacerdoti, amministratore diocesano di Camagüey e parroco di Nuestra Señora del Carmen a Florida. L’8 luglio 2017 è stato nominato vescovo di Ciego de Ávila, ricevendo l’ordinazione episcopale il successivo 30 settembre.

Milan Zgrablić
arcivescovo coadiutore
di Poreč i Pula (Croazia)

Nato il 29 agosto 1960 a Pazin, diocesi di Poreč i Pula, è entrato nel Seminario minore di Pazin e successivamente in quello di Zadar. Ha studiato presso l’Istituto Teologico di Rijeka e ha ottenuto la licenza in Spiritualità presso la Pontificia Università Gregoriana in Roma. Ordinato presbitero l’8 giugno 1986 a Rovinj, è poi stato vicario parrocchiale sempre a Rovinj (1986-1987); educatore e catechista nel Seminario di Zadar (1987-1990); direttore della Casa episcopale di Pula (1990-1992), della Casa del Collegio di Pazin (1994-1997) e della Caritas diocesana (1997-2007); parroco di Rovinj (1997-2015); responsabile del Consiglio diocesano per le vocazioni e per i giovani (2003-2019). Attualmente è direttore dell’Istituto diocesano per il sostentamento del clero (dal 2008) e parroco della Cattedrale di Poreč (dal 2015). Inoltre, è membro del Consiglio pastorale della diocesi di Poreč i Pula, del Consiglio presbiterale e del Collegio dei consultori.