· Città del Vaticano ·

Memorie dell’origine nelle pagine di Gay Talese

Viaggiando tra i ricordi
del giornalista-scrittore
che non ha mai dimenticato
di essere se stesso

 Viaggiando tra i ricordi  del giornalista-scrittore che non ha mai dimenticato di essere se stesso  ...
22 marzo 2022
«Ho origini italiane. Sono figlio di un sarto calabrese burbero ma gentile e di un’italoamericana intraprendente e amabile che ha mandato avanti con successo la nostra impresa familiare di sartoria. Sono stato educato dalle suore e dai preti cattolici irlandesi in una povera scuola confessionale sull’isola, in prevalenza protestante, di Ocean City, al largo della costa meridionale del New Jersey, dove sono nato nel 1932». A scrivere è Gay Talese — padre del New Journalism insieme a Tom Wolfe e a Norman Mailer, reporter del «New York Times» dal 1956 al 1965 —, che, a febbraio scorso, ha compiuto 90 anni. Nei libri che ha redatto lungo tutto il corso della sua carriera e negli articoli che ha pubblicato su alcune delle principali testate americane (tra queste il «The New Yorker», «Harper’s ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati