· Città del Vaticano ·

In rete

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
12 gennaio 2022

Il cammino sinodale della Chiesa italiana

Un ambiente digitale per accompagnare il cammino sinodale della Chiesa italiana. Continua l’esperienza del sito www.camminosinodale.net lanciato dalla Conferenza episcopale italiana (Cei) e che raccoglie in un unico spazio, attraverso le reti del web, i contributi proposti dalle singole diocesi. Per Vincenzo Corrado, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, «tutte le diocesi vivono il Cammino e questa unità d’intenti dà forma a una comunicazione che non è semplice facciata ma concretezza di un’esperienza che dà gioia. Traendo spunto dal linguaggio tecnologico, si potrebbe definire questo processo con la coppia di termini input/output. Essi indicano, rispettivamente, sia l’immissione e l’emissione di dati attraverso elaboratori elettronici, sia i dispositivi hardware che permettono tali azioni». Il portale, aggiunge Corrado, vorrebbe attivare questo doppio processo: «ricevere impulso da uno sviluppo ecclesiale che appassiona e coinvolge tutto il Popolo di Dio ed emettere questo entusiasmo con una serie di proposte che possono tenere ben fisso l’orizzonte». Sul sito web vengono presentate le tre fasi del cammino sinodale — narrativa, sapienziale e profetica — dal 2021 al 2025. Ma anche le tappe a partire dal primo Convegno ecclesiale nazionale di Roma nel 1976. Un viaggio tra la storia, il presente e il futuro volto di una Chiesa sinodale in ascolto.

La Comunità di Sant’Egidio

Un insieme di immagini per cominciare il nuovo anno «dicendo pace in tutte le terre». Sul portale della Comunità di Sant’Egidio www.santegidio.org gli scatti fotografici dell’iniziativa, promossa per la Giornata mondiale della pace, arrivano da Italia, Spagna, Germania, Belgio, Ucraina, El Salvador e Honduras. La Comunità, nata nel 1968 per iniziativa di Andrea Riccardi e oggi presieduta da Marco Impagliazzo, prosegue il suo impegno attraverso tre direttrici fondamentali: preghiera, poveri e pace. Il sito internet della Comunità è nato nel 1998, in occasione del 30° anniversario della fondazione. Visitato mensilmente in media da 150.000 utenti, i suoi contenuti vengono tradotti in dodici lingue. Tra le pagine più visitate quelle dedicate alla preghiera come la sezione «La Parola di Dio ogni giorno» che accompagna la lettura quotidiana della Bibbia con i commenti curati da monsignor Vincenzo Paglia. Tra le più lette la pagina «ricevi/offri aiuto» che l’estate scorsa ha ricevuto numerose offerte di ospitalità per gli afghani in fuga dalla guerra, quando si è diffusa la notizia che Sant’Egidio aveva aperto, anche per questo Paese, la via dei corridoi umanitari.

a cura di Fabio Bolzetta