· Città del Vaticano ·

Cinquanta premi Nobel contro le spese militari

14 dicembre 2021
Stoccolma, 14. «Abbiamo una semplice proposta per l’umanità: i governi di tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite negozino una riduzione comune delle loro spese militari del 2% ogni anno, per cinque anni». Recita così l’appello di cinquanta premi Nobel rivolto a tutti i governi del mondo, in cui si chiede di negoziare una riduzione equilibrata della spesa militare globale. «La spesa militare mondiale è raddoppiata dal 2000. Si avvicina a 2 trilioni di dollari all’anno ed è in aumento in tutte le regioni del mondo», sostengono i Nobel. Dunque, la proposta: tagliare le spese militari, affidare metà delle risorse liberate alle Nazioni Unite e l’altra metà ai governi nazionali, usarle per affrontare i gravi problemi comuni all’umanità. Tra questi: pandemie, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati