· Città del Vaticano ·

Tra Unione europea e Regno Unito

Contrasti sul Protocollo per l’Irlanda del Nord

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
15 ottobre 2021
Bruxelles , 15. Il ministro britannico per la Brexit, David Frost, è a Bruxelles per cercare di trovare una soluzione alla disputa con l’Ue sul Protocollo per l'Irlanda del Nord. Lo ha reso noto il governo di Londra, sottolineando che vi sono «differenze sostanziali» fra le parti. Frost incontrerà il vice presidente della Commissione europea, Maroš Šefčovič, responsabile dei rapporti con il Regno Unito, che ha presentato una serie di proposte per facilitare l’applicazione dell’intesa, che l’Ue non intende, però, rinegoziare nuovamente. Firmato nel 2019 dal governo britannico di Boris Johnson, il Protocollo ha come scopo di mantenere la libera circolazione delle merci fra l’Irlanda e l’Irlanda del Nord. A questo fine, l’Irlanda del Nord è rimasta nel mercato unico, ma ciò comporta controlli ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati