· Città del Vaticano ·

La storia di Nice Leng’ete e la sua lotta contro l’infibulazione

La congiura del silenzio smascherata da una ragazzina

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
11 ottobre 2021
In uno sperduto villaggio Masai tra Kenya e Tanzania, una bambina di nove anni corre forte nella notte, lontana dalla famiglia degli zii adottivi. Sta fuggendo a quello strano rito al quale, da piccola spettatrice, ha tante volte assistito, accanto alla mamma e a sua sorella Soila. Poi, però, arriva il giorno in cui a casa bisogna fare rientro, e, con esso, come in un film rivisto troppe volte, arriva la fatidica frase «per le ragazze è il momento del taglio». Le poche parole con cui lo zio si rivolge al nonno, bastano a far scorrere davanti agli occhi di Nice la trama scritta da secoli per le bambine della sua comunità e dei villaggi vicini. Tutti sapevano quando si sarebbero tenute le cerimonie: accompagnate dalla mamma, lei e Soila si tenevano strette le mani, per reggere a tanto gratuito patimento. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno