Riattivato in Corea del Nord il reattore nucleare di Yongbyon

30 agosto 2021
Pyongyang, 30. La Corea del Nord ha riattivato il reattore nucleare di Yongbyon, utilizzato per il riprocessamento e la produzione di plutonio. Lo ha denunciato l’Aiea, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, che si è detta «preoccupata». «Dall’inizio di luglio — si legge in un rapporto dell’Aiea — ci sono segnali, in particolare lo sversamento di acqua di raffreddamento, compatibili con il funzionamento del reattore» di Yongbyon, la principale struttura nucleare del regime di Kim Jong-un, a circa 100 chilometri a nord della capitale, Pyongyang. Lo evidenzierebbero le immagini satellitari. La riattivazione del reattore, che ha una capacità di 5 megawatt, potrebbe significare che la Corea del Nord — in flagrante violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno