· Città del Vaticano ·

Con spirito evangelico

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
27 agosto 2021
Tra lotta al covid e conseguenze ancora presenti dei tifoni la situazione sociale in Bangladesh è drammatica e i giovani cattolici ce la stanno mettendo tutta. Nella nazione travolta dalla pandemia scarseggiano farmaci, ventilatori e posti letto nei reparti ospedalieri di terapia intensiva e l’emergenza creata, a nord come a sud, da piogge abbondanti e alluvioni ha costretto centinaia di migliaia di persone a fuggire da abitazioni completamente inondate. I giovani fanno la spola tra le case dei pazienti, con gli ospedali che organizzano un servizio di primo soccorso con mezzi di fortuna e, “antenne” nei territori isolati o nelle periferie densamente popolate delle grandi città, sono i primi ad accorgersi di situazioni critiche e a mobilitare gli aiuti. I giovani del Bangladesh Catholic Students’ Movement non si risparmiano, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno