A 400 anni dalla morte di san Giovanni Berchmans

Modello di santità per i giovani

13 agosto 2021
Quattrocento anni fa, il 13 agosto 1621, Giovanni Berchmans spirava a Roma. Giovane gesuita, di appena ventidue anni, una triste malattia lo separava dalla terra per condurlo in cielo. Quest’anno, nella stessa giornata, per iniziativa del superiore della comunità di sant’Ignazio di Loyola, padre Massimo Nevola, e del rettore, padre Vincenzo D’Adamo, nella chiesa che accoglie le spoglie del santo, alle 18.30 si celebra la messa, aprendo così l’anno dedicato all’illustre memoria Modello per i ragazzi, il nome del religioso è ricordato per le tante virtù che hanno illuminato il proprio percorso, spirituale ed umano. Giovanni Berchmans nasce il 12 marzo 1599 a Diest, città belga nelle Fiandre. La sua è una famiglia molto modesta. Primo dei cinque figli di un calzolaio, fin da piccolo sente il ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno