· Città del Vaticano ·

Nicaragua: per gli Usa processo elettorale privo di credibilità

09 agosto 2021
Managua , 9. Il processo elettorale in Nicaragua in vista delle presidenziali del 7 novembre prossimo, compresi i suoi eventuali risultati, ha perso ogni credibilità. Ad affermarlo in un comunicato è stato, ieri, il segretario di Stato degli Stati Uniti, Antony Blinken, in riferimento all’ultima decisione del Consiglio elettorale supremo (Cse) del Nicaragua di annullare, a tre mesi dal voto, la personalità giuridica del partito di opposizione Cittadini per la Libertà (CxL). La decisione dell’organo elettorale, si legge nella nota del dipartimento di Stato Usa vieta così «all’ultimo vero partito di opposizione di partecipare alle elezioni di novembre», e sottolinea il desiderio del presidente Daniel Ortega, e della vicepresidente sua moglie, Rosario Murillo, «di rimanere al potere a ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati
Fino al 30 Settembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno