Appello delle Caritas del Lazio, delle Fondazioni antiusura e di Alea

Virus e sale giochi un cocktail micidiale

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
31 luglio 2021
Sul gioco d’azzardo il tempo è scaduto: occorre attuare al più presto le indicazioni del ministero della Salute. È, questo l’appello lanciato alla Regione dalle Caritas del Lazio, insieme alle Fondazioni antiusura del Lazio e l’Associazione Alea. In azione congiunta le organizzazioni hanno chiesto di intervenire su tre punti fondamentali: l’annullamento della decisione di prorogare di un anno l'entrata in vigore del distanziamento minimo delle sale scommesse e slot-machine dai luoghi di pubblico interesse, un tavolo istituzionale di confronto per la programmazione, il recepimento immediato delle raccomandazioni del Direttore generale della prevenzione sanitaria e delle linee operative per la prevenzione delle patologie dell’azzardo, l'assistenza a persone colpite da dipendenza patologica, con particolare riguardo alle ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno