Il giubileo per il centenario della canonizzazione di san Gabriele dell’Addolorata

Riscoprirsi popolo in cammino

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
23 luglio 2021
«La Chiesa ha bisogno di momenti di particolare convocazione per riscoprirsi come popolo in cammino e per rinnovarsi nella grazia di Dio. Il giubileo centenario della canonizzazione di san Gabriele dell’Addolorata è una di queste occasioni. È una opportunità per ricominciare in un momento in cui le difficoltà della vita hanno pesato in modo grave sulle spalle di tutti». Con queste parole, padre Dario Di Giosia, passionista, rettore del santuario di San Gabriele dell’Addolorata, ad Isola del Gran Sasso d’Italia, nell’entroterra teramano, ha spiegato le motivazioni del giubileo per i cento anni dalla canonizzazione di san Gabriele, avvenuta sotto Papa Benedetto xv nel 1920. A causa della pandemia, l’evento è stato posticipato di un anno e, nonostante la timida ed incerta ripresa, il centro ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno